Cose che accadono

Pagina 161


Sono mancata. Sono stata in giro. Ogni tanto serve.
Serve staccarsi dalla vita quotidiana per non trasformarla in banale routine. Serve staccarsi dalla quotidianità delle proprie cose per poterle osservare da un altro punto di vista e scoprire che sono un posto sicuro dove tornare.
Se rimango troppo ferma mi assale l’inquietudine. Mi allontano per sentirne la mancanza. Torno per poterne assaporare nuovamente la tranquilla bellezza.
E cosa c’è di più familiare e tranquillizzante di un libro? Anzi, di più: della pagina 161 del mio libro preferito. O meglio: la pagina 161 di un libro che ha significato molto per me. Di un libro, oserei dire, che è pietra miliare di un lungo cammino che mi ha portato fin dove sono ora. Grazie a Dreyfus ho la scusa per poterla condividere con chi passa di qua a leggere me:

“E’ questo l’amore?”
“Si, è questo. E’ ciò che consente alla preda di trasformarsi in falco, e il falco in uomo, e l’uomo di nuovo in deserto. E’ questo che consente al piombo di trasformarsi in oro, e all’oro di nascondersi di nuovo sotto la terra.”

10 pensieri su “Pagina 161

  1. Bella la citazione del tuo libro preferito…sarebbe interessante sapere di quale libro si tratta.
    Ma forse il gioco vuole evitare proprio questo!

    Saluti

  2. juliet, come sai: siamo sempre di corsa, non mancheremo di vederci e poi puoi sempre venirmi a trovare…quando vuoi…quando puoi. eddie permettendo ^____^

  3. già…eddie permettendo…spero di riuscire a passare più tempo con te…è stata veramente piacevole la tua compagnia…

  4. fuggire, scappare, correre viaper ritrovare il proprio equilibrio…. a chi lo dici!

  5. juliet ma parli di me? non sono nota per essere una persona piacevole.

    scappo ma: ho risposto da te.

  6. eh si, parlo proprio di te…a me hai regalato solo sorrisi…e quelli nn sono da poco!

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi