dadi tiger

I dadi racconta storie di Flying Tiger

Sei dadi, tanta fantasia, risate assicurate e un pizzico di presunzione: insegnare la faticosa e affascinante arte dello storytelling al mio bambino di [quasi] sei anni.
Piccola premessa per raccontarvi perché ho scelto di inserire in uno dei sacchetti dell’Avvento un gioco economico ma di grande effetto: i dadi racconta storie di Flying Tiger.
Si trovano di tante marche e tanti stili, ma quelli di Tiger oltre che belli da vedere, sono anche molto economici: solo 4 euro a scatola. Per questo ne ho presi di due tipi: uno “classico” e uno a tema fiaba.

Basta lanciare due o più dadi per inventare improbabili storie, ispirandosi al famoso meccanismo del binomio fantastico. Secondo Gianni Rodari, il binomio fantastico è l’accostamento di due parole insolite in grado di innescare un corto circuito nella fantasia di grandi e piccini per creare una storia. Storie che possono essere raccontate, scritte, lette e rielaborate.
Scrive Rodari: «La parola singola agisce solo quando ne incontra una seconda che la provoca, la costringe a uscire dai binari dell’abitudine, a scoprire nuove capacità di significare. Non c’è vita, dove non c’è lotta». Occorre, quindi, che i vocaboli siano sufficientemente distanti tra loro al fine di mettere in moto l’immaginazione.
Questi dadi permettono di giocare con le parole da soli o in piccolo gruppo, a casa o durante lunghi viaggi in macchina; perfetti in un percorso di apprendimento della lingua italiana, ma anche per passare un’oretta in compagnia dei nostri bambini che difficilmente si annoieranno.
Ho scoperto il loro potere anti-noia lanciando e rilanciando i dadi che, formando sempre una storia diversa, catturano l’attenzione e accendono la curiosità.

Come si presentano

Quelli verde acqua hanno immagini di cose “comuni”: un gatto, degli occhiali, una valigetta, una tazza di caffè, un fiore, una scala, una lettera, un sole, un autobus e … una cacca. Inutile dire che Lolò spera sempre gli esca la cacca per poter inventare storie buffe e puzzolenti.

Quelli tutti colorati e trasparenti sono a tema fiaba e propongono: una spada, un re, una proncipessa, un cavaliere, una strega, una corona, una stella cometa, un ranocchio, una torcia, una mela, un castello, un pozzo, un arcobaleno e anche una sirena. Evidente che in queste storie può accadere davvero di tutto.

Non siate timidi, comprate questi dadi e lasciate correre la fantasia e le parole.

Ho un lavoro vero di cui non parlo mai, preferendo definirmi blogger e web writer
Articolo creato 980

25 commenti su “I dadi racconta storie di Flying Tiger

  1. Che bello, eccellente anche da usare a scuola per far lavorare di fantasia i bambini e sviluppare così un testo fantastico. Grande

  2. io sono una mamma che fa educazione parentale e mi hai dato un’ottima idea per inventare giochini nuovi per istruire mia figlia in modo divertente!

  3. Mi piace davvero molto questo gioco, dopo passo da tiger e lo voglio acquistare anche io.
    Domani sera abbiamo una cena tra amici, dopo aver bevuto un pochino, potrebbe essere il gioco giusto per dare libero sfogo alla fantasia.

  4. Adoro Tiger, li ci trovo sempre di tutto. Ma questi dadi non li avevo visti, la prossima volta che vado li compro per regalarli alle mie nipoti.

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: