You cannot copy content of this page

Quando è il momento giusto?

Sono sparita. Risucchiata da qualcosa che non sapevo di volere così fortemente finché non mi è scivolata fra le mani.

Ho scavato più in profondità che ho potuto. Sono scesa nel cuore di tutte le cose. Mi sono sporcata procedendo sottoterra, dove le radici incontrano le fondamenta.

Per troppo tempo mi sono sentita in ritardo sulle cose senza mai provare nemmeno ad acciuffarle.
Quante volte mi sono detta che non era il momento per cambiare lavoro. Quante volte mi sono detta che era troppo tardi per imparare una nuova lingua.
Quante volte mi sono detta che era troppo tardi per fare un figlio, partire per un viaggio oltreoceano o imparare a fare la maglia.

Ho esplorato i misteri che di solito sono sotto il mio livello di coscienza. Ho capito di avere il dovere di tornare in contatto con le mie origini e con tutto ciò che mi ha portata dove sono ora.
Sono il risultato delle mie scelte.

E sapete? Posso scegliere ancora.

Photo by Sarah Mak on Unsplash

Author

x.marlene.x@gmail.com
Ho un lavoro vero di cui non parlo mai, preferendo definirmi blogger e web writer

Comments

Giovy Malfiori
26 Novembre 2019 at 16:16

Scava Marlene, perché i tesori si nascondono in profondità. Io sto vivendo un periodo davvero complicato ma so che, alla fine, lo ringrazierò.



27 Novembre 2019 at 06:18

non sono certissimo che noi si sia il risultato delle scelte. non ha neppure molto senso. perché non scegliere è già scelta. quindi siamo il risultato di che? di tutto ciò che abbiamo o non abbiamo fatto, detto e pensato? e in che ordine?

penso invece, ma ti offro il mio punto di vista senza pretesa di avere ragione, che non siamo né corpo né mente (e quindi pensieri parole e azioni), siamo l’amore che mettiamo in quel che facciamo. perché anche la più atroce delle scelte, se fatta per amore, ha le mani piene di grazia.



    27 Novembre 2019 at 09:29

    Digito anche “non scegliere” è una scelta, e in quanto tale, anche quando ho scelto di non scegliere, mi sono costruita il futuro che ho adesso. Quindi inutile recriminare e/o rimpiangere. Quando ho scelto di rimanere culo a terra a piangere oppure quando ho scelto di prendere un treno di sola andata con 3cento mila lire in tasca ho fatto una scelta o una non scelta che determina, sembra ombra di dubbio, chi sono ora.
    Adesso è nuovamente il momomento di fare una scelta: ovvero di non scegliere e rimanere dove sono decidendo quindi chi essere, o scegliere una nuova strada e decidere comunque chi essere.



28 Novembre 2019 at 15:22

È tutto vero, non è mai troppo tardi per fare nuove scelte, reinventarsi o rivoluzionare la propria vita se se ne sente la necessità. Però sai che ti dico? Io purtroppo credo di essere ancora al punto, cito testualmente, “Per troppo tempo mi sono sentita in ritardo sulle cose senza mai provare nemmeno ad acciuffarle…Quante volte mi sono detta che era troppo tardi per imparare una nuova lingua… Quante volte mi sono detta che era troppo tardi per fare un (altro aggiungo io) figlio, partire per un viaggio oltreoceano…” Tutte cose che lascio lì senza prenderle davvero in mano e temporeggio con il tempo che passa inesorabile. Sbagliatissimo, lo so e per assurdo consiglio sempre tutt’altro ma su di me non ce la faccio e forse, infondo, non che mi accontento ma me ne sono fatta una ragione accettando che mi manca proprio il coraggio. Sono una persona troppo poco intraprendente per buttarmi ma felice e piena di stima per chi ce la fa. 🙂
Bellissimo pensiero e parole, fanno riflettere. Scusa il monologo, probabilmente senza senso, ma quando parto a scrivere è un dramma. Ahahahahahahaah! ;P
Buona giornata

Luna



Sheila S
28 Novembre 2019 at 16:08

Molto interessante la tua riflessione. Sai una volta coglievo l’attimo sempre, ora invece che sono vecchietta, ho due figlie, due gatti e tante scuse per continuare a procrastinare, mi limito a spezzare i soliti schemi attendendo Godot.



Mary Pacileo
28 Novembre 2019 at 21:10

Concordo con quanto pensi, alla fine anche i momenti più brutti si rivelano qualcosa di utile per affrontare questa vita.



28 Novembre 2019 at 22:56

“Quand’è il momento giusto?” è sicuramente una domanda difficile alla quale rispondere. Possiamo pianificare ed organizzare ma spesso il momento giusto è quello più inaspettato ed improvviso.
Maria Domenica



Tessy Treas
28 Novembre 2019 at 23:32

A volte si è in ritardo, altre in anticipo, ma si può sempre scegliere e anche cambiare



29 Novembre 2019 at 08:15

Bello pensare che quello che segue è sempre conseguenza di una nostra scelta, ma nella realtà dove viviamo oggi purtroppo accade sempre più spesso il contrario.

Certo possiamo sempre e dobbiamo nel nostro quotidiano fare le nostre scelte e prendere le (giuste) decisioni per quanto difficile possa essere.



Amalia
29 Novembre 2019 at 21:26

Quando arriva il momento di cambiare lo sentiamo. Io penso che per ogni cosa c’è un tempo e noi dobbiamo essere brave nel coglierlo.



Maria Claudia Pirani
29 Novembre 2019 at 21:28

Un pensiero meraviglioso, quello che abbiamo la nostra vita stretta tra le nostre mani e siamo solo noi a decide che direzione prenderà



Isabella Gatti
29 Novembre 2019 at 22:00

Non é mai tardi per porci degli obiettivi e per cercare di raggiungerli.



30 Novembre 2019 at 14:46

A volte ci si lascia trascinare da tempi e da scelte che non sono i nostri.. Riuscire a ritrovare se stessi è di fondamentale importanza per non perdersi



giumanu2006
2 Dicembre 2019 at 07:14

Ogni tanto si sente il bisogno di cambiare e in quel momento scattano mille riflessioni anche solo per capire come cambiare.



Sono curiosa di sapere cosa ne pensi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: