dampyr

Parole di carta

E quando ormai manca poco che il tempo sembra inchiodarsi alle lancette che camminano piano, invece di galoppare verso un nuovo giorno e verso un nuovo inizio.

“Avere molto tempo” non si traduce sempre in “fare tante cose”.
Anzi.
Nel mio caso “avere molto tempo” si è tradotto in “generare troppi pensieri”.
E spesso sono malsani.

Poi arriva un regalo inaspettato. Un regalo di carta. Da parte del mio fratellino, che ormai è grande, ma che per me rimarrà sempre il piccolo della famiglia. E mi rasserena.
Viviamo lontani da sempre. L’ho visto crescere a distanza. Ci siamo conosciuti da grandi. E la maggior parte delle volte parliamo di cose leggere, ridiamo e lasciamo che il tempo passato insieme si riempia di chiacchiere alcoliche, spesso stupide e inutili.

E invece.

Mi regala parole di carta che vanno dritte al cuore.

dampyr_1

dampyr_2
Lamiah vive!
Dampyr – numero 164

Ho un lavoro vero di cui non parlo mai, preferendo definirmi blogger e web writer
Articolo creato 984

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: