Congedo

congedo

Queste sono le ultime parole di un poeta innamorato della vita, dell’amore e dell’eternità.

Sono state scritte con il sangue, e penso a quanto forte doveva amare e quanto fortemente deve aver sofferto.

“O caro amico, ci vedremo ancora,

che sempre nel mio cuore tu rimani.

Ormai di separarsi è giunta l’ora,

ma promette un incontro per domani.

O caro amico addio, senza parole,

senza versare lacrime o sorridere.

Morire non è nuovo sotto il sole,

ma più nuovo non è nemmeno vivere”

[Sergej Esenin]

Blogger e web writer. Non scrivo storie, scrivo di emozioni che tracciano un racconto. Nessun progetto dietro le quinte del blog. Scrivere non per diventare qualcuno, ma solo per essere una che le cose le scrive invece che dimenticarle.
Articolo creato 1002

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: