Mama

L’ho già scritto, ma lo riscrivo, al cinema, in una sala buia a schermo gigante con il dolby surround preferisco andare a vedere due soli generi: fantascienza ed horror. Ieri sera è toccato all’horror Mama, tradotto in italiano con un arcaico, quanto ridicolo, Madre. E come tutte le volte ho pensato che se era fatto […]

I martedì al cinema

  Il vantaggio del telelavoro ha dei riflessi sulla quotidianità che adesso non deve essere più organizzata fra lavoro/casa/trasporti. Potendo puntare la sveglia su un orario più umano, posso permettermi anche di andare al cinema una volta a settimana, usufruendo della tariffa scontata da proletaria, e ho scelto il martedì come giorno perfetto: posso guardare […]

Tienimi stretta

Nato in un altra epoca, quando fare il padre significava lavorare e portare lo stipendio a casa. Padre per molto tempo di due figlie femmine [solo più tardi è arrivato il figlio maschio]. Attento alla disciplina come solo un uomo dalla carriera militare può essere. Non abbiamo molto in comune, o forse più di quello […]

Io sono un gatto

Lo ammetto, l’ho comprato perché mi piaceva l’immagine scelta come copertina, e perché fra titolo e sinossi ho dedotto fosse una storia tipo Io e Dewey. Niente di più sbagliato. Io sono un gatto è un libro che racconta del passaggio di un’epoca, visto attraverso gli occhi di un gatto senza nome, che abita in […]

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto