come ti frego la monotonia

Come ti frego la monotonia

Avete mai ascoltato Parachutes* una mattina presto [una delle tante] seduti al posto finestrino del treno pendolari [sempre lo stesso] con fuori dal vetro una primavera come “quelle di una volta”: aria frizzante e un sole forte, che illumina il paesaggio e riscalda la faccia.

Ve lo consiglio.

Assonnata come solo al mercoledì mi accade [il terzo giorno di sveglia alle 6], scoglionata come solo al mercoledì mi accade [davanti altre due sveglie da maledire], parte la chitarra e ad un tratto mi è sembrato di essere in un film, con il paesaggio che scorreva come in una carrellata veloce, con la colonna sonora che invece di accompagnarmi verso il lavoro [sempre lo stesso] sembrava accompagnarmi verso la parte più emozionante della storia narrata: l’incontro insperato o l’appuntamento più importante della mia vita.

*Guster

Ho un lavoro vero di cui non parlo mai, preferendo definirmi blogger e web writer
Articolo creato 986

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: