L’alibi perfetto

Sarà da maniaca, ma appunto tutto quello che mi accade. Scrittura ossessiva-compulsiva.

Posso ricostruire la mia vita giorno per giorno, fra fatti e sensazioni, senza paura di sbagliare.

Scrivo, conservo, catalogo, incollo, commento, appunto, disegno, scarabocchio, e ricordo.

Mi fa sentire sicura sapere che dentro la mia borsa c’è sempre una Moleskine e una penna. Forse è solo la paura di dimenticarmi. O la presunzione di farmi ricordare. Rimane il fatto che sono riuscita a mettere in fila 1o anni della mia vita, undici insieme al work in progress, e leggere mi ricorda chi ero, e mi offre la chiave per cercare di capire chi sono diventata.

Blogger e web writer. Non scrivo storie, scrivo di emozioni che tracciano un racconto. Nessun progetto dietro le quinte del blog. Scrivere non per diventare qualcuno, ma solo per essere una che le cose le scrive invece che dimenticarle.
Articolo creato 1002

5 commenti su “L’alibi perfetto

  1. io invece, a differenza di te, scrivo con la speranza di trasferire i miei tormenti, i miei ricordi, su foglietti che mi ostino a gettare dal finestrino della macchina, con la convinzione che i miei dolori si disperdano al vento….MAh!!!

    1. @gianluigi ci ho pensato tanto a quello che hai scritto…il metodo funziona? perchè sai: le agende mi ricordano il tempo che passa e ogni volta che le apro mi leggo tutto le mie le mie elucubrazioni. se funziona scrivere e buttare, il secchio blu della carta stasera riceverà visite.

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: