sveglia maledetta

Sono di ritorno da una piacevolissima serata. Il dopo lavoro con giro di shopping e cena a base di schifezze fritte e unte in compagnia di una amica, quasi ex-collega. E mentre in pigiama pigio i tasti per raccontare il nulla, mi interrogo sul grado di assuefazione che ho al mezzo informatico: sto qui a […]

Non guardare, scappa

Mi piace sedermi nel treno e voltarmi di scatto guardandomi nel nero del finestrino. Non è per vanità. Mi piace quell’attimo in cui il cervello non registra la mia immagine come conosciuta e posso per 30 secondi guardarmi come se fossi un’altra persona. Mi serve per cercare di capire cosa attira gli sguardi nella mia […]

Fuggi, stella

A volte mi capita di leggere cose scritte da altri e di domandarmi, se per caso, l’autore non mi abbia conosciuta in una vita precedente. È quello che mi è successo leggendo Apolide. Scappa fuggi, stella. Fuggi il ricordo le fiamme sono alte così alte che si vedono anche da lontano Corri veloce verso il […]

stop al cazzeggio

Devo aver sottovalutato le capacità informatiche dei miei colleghi se la società per cui lavoro ha deciso di bloccare l’accesso a Facebook. O semplicemente lo spazio che si è ritagliato in tutti i telegiornali nazionali hanno gonfiato l’ennesima bolla piena di fuffa. Per la cronaca: anche l’accesso a myspace è bloccato. Spero non abbiano indagato […]

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto