La grande botta

incidente auto

Sabato mattina. Serena, perché mi aspetta una lunga giornata di chiacchiere e shopping.
Prima però, da buona verginella (il segno zodiacale) maniacale, ossessiva-compulsiva, ho i miei riti da rispettare.
Quindi, come tutti i sabato mattina, devo fare la spesa.
Parcheggio, scendo dall’auto, e il mio sguardo viene attratto da un SUV che arriva a tutta velocità nella mia direzione. La strada è stretta, dalla parte opposta sta arrivando un’altra auto. Frena, penso. Frenerà.
E invece a tutta velocità passa, portandosi via anche il mio specchietto retrovisore, la mia freccia e un bel pezzo della fiancata della mia auto.
Senza frenare.
Penso: adesso parcheggia, la botta l’ha sentita.
Ma così come l’ho visto arrivare, l’ho visto anche scappare.

Ora: era un bel sabato mattina. Pioveva, è vero, ma avevo tanti progetti per la giornata. E soprattutto avevo destinato una parte del mio stipendio per dello shopping in versione saldo di cui proprio non posso fare a meno. E tu, ominide che ti sei comprato un’auto grossa per sopperire alla mancanza della natura, avresti dovuto chiedere a madre natura un cervello di scorta.

O almeno un corso di guida per analfabeti, perché l’ultimo che hai fatto non ti è servito a nulla.

Photo by chuttersnap on Unsplash

Blogger e web writer. Non scrivo storie, scrivo di emozioni che tracciano un racconto. Nessun progetto dietro le quinte del blog. Scrivere non per diventare qualcuno, ma solo per essere una che le cose le scrive invece che dimenticarle.
Articolo creato 1003

Un commento su “La grande botta

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: