Cose da blogger

Guida pratica all’italiano scritto: dall’Accademia della Crusca un valido manuale

guida pratica all'italiano scritto

Guida pratica all’italiano scritto, scritto da Vera Gheno, la collaboratrice più conosciuta dell’Accademia della Crusca, è un validissimo manuale, da leggere e da tenere sulla scrivania in casi di emergenza linguistica.

Sicura di saper scrivere bene?

Questa la domanda che mi pongo tutte le volte che affronto la pagina bianca, che sia di carta o elettronica. Lasciando stare lo stile, molte delle cose che si leggono in Internet soffrono della mancanza delle regole basilari della grammatica. Quelle che impariamo fra la prima e la terza elementare. Quelle regole che proprio per questo si danno per scontato. Ma fidatevi: la piacevolezza di un testo passa anche dalla sua correttezza grammaticale.

Guida pratica all’italiano scritto è di facile consultazione, di piacevole lettura e di semplice comprensione.
Inizia con un breve test in cui possiamo misurare le nostre competenze di base. E già qui potreste avere qualche sorpresa.
Poi il testo si snoda su argomenti di uso regolare per chi scrive:

  • il lessico: come si creano nuove parole, come si usa un dizionario;
  • l’ortografia: verbi e accenti, gli apostrofi e l’aggettivo indeterminativo, la <d> eufonica messa a caso;
  • la punteggiatura: il cui uso, soprattutto nella scrittura dei social network, è quanto mai sottovalutato;
  • la costruzione del testo: qui non credo ci sia bisogno di aggiungere altro;
  • suggerimenti su come ascoltare e prendere appunti;
  • come scrivere una bibliografia: l’importanza di citare le fonti e di citarle nel modo corretto.
A chi consiglio la lettura

Consiglio la lettura della Guida pratica all’italiano scritto a tutti quelli che a vario titolo scrivono: blogger e futuri blogger, giornalisti, ma anche studenti universitari alle prese con la scrittura della tesi.
Lo consiglio a tutti quelli che, come me, mentre scrivono cercano sinonimi. A quelli che, come me, si accertano della giusta ortografia di una parola prima di scriverla. Lo consiglio a quelli che non danno la scrittura per scontata, ma si interrogano su come renderla unica, corretta e piacevole.

Personalmente seguo la linguista più famosa dell’Accademia della Crusca anche su Facebook, perché credo non si finisca mai di imparare. E questo libro letto, sottolineato e con tutte le linguette a segnalibro ad indicarmi velocemente l’argomento più interessante, lo tengo sempre sulla scrivania mentre scrivo. Per togliermi velocemente ogni dubbio e cercare di scrivere con meno refusi possibili.

6 pensieri su “Guida pratica all’italiano scritto: dall’Accademia della Crusca un valido manuale

  1. Sogno un mondo in cui le persone sanno che i punti di sospensione sono tre, che lo spazio va messo esclusivamente dopo e non prima, e che magari usarne 10 in una frase da 5 righe è un’esagerazione -.- Lo so, cose impossibili

  2. E che la virgola va attaccata alla parola che la precede, ma non a quella che la segue. A chiunque abbia un account Facebook farei un piccolo esame di grammatica.

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.