Una vacanza a Stromboli

Pubblicato il Pubblicato in Cose che accadono

Mi sono innamorata delle Isole Eolie per sbaglio, quell’anno che dovevo partire per New York, ma poi la mia amica mi diede buca, scrivendomi – scusa, non posso ospitarti – e io con questo biglietto pronto e tanta voglia di partire, sono tornata in agenzia di viaggi e con i soldi del rimborso la signorina dell’agenzia ci suggerì questa meta.
La mia prima vacanza alle Eolie, la mia prima vacanza in hotel, la mia prima vacanza in un luogo incontaminato e lontano dalla mondanità, dove ancora si trova un posto tranquillo anche il 15 di agosto.
E ci siamo tornati spesso alle Eolie da allora, e sono due le isole che preferisco in assoluto: Vulcano e Stromboli.

A Vulcano ho visto il cielo stellato più incredibile che si possa immaginare. Un telo nero acceso da migliaia di piccoli diamanti che brillano sulla testa e dentro gli occhi e accendono l’anima.

A Stromboli apprezzi la sua anima di fuoco quando senti Iddu (il vulcano) che esplode rumorosamente, e anche se non lo vedi, sai che stanno rotolando pietre e fuoco e sabbia giù per la Sciara del Fuoco.

A Stromboli ho incontrato qualche personaggio famoso. Ma no: non sono una di quelle che sbava dietro i vip, che li insegue per un autografo, e si vanta di foto scattate con persone che non conosce, che non conoscerà mai e a cui non interessa minimamente di me.

A Stromboli ho fatto prove di disintossicazione da internet e social network.

A Stromboli c’è una libreria abitata da gatti e da una donna che ha creduto nel suo sogno e tiene aperto un luogo rilassante, che abita nella terra di mezzo delle parole di carta e delle emozioni che riescono a regalare.

A Stromboli ho trascorso i miei migliori giorni dell’Assunta, salendo sul Vulcano e ammirando le esplosioni di notte, seduta sul bordo del cratere.


A Stromboli non si può sbarcare con l’auto. Per spostarsi si utilizzano i mezzi presenti sull’isola: motorini, scooter, ape car e macchine elettriche.
Mettendo a posto i ricordi ho trovato questo video.Ultimo giorno di vacanza. Tragitto dall’hotel al porto. Ultimo giro sull’Ape Car. E subito è stato desiderio di tornare.

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi