Cose che leggo

Congedo

addio

Queste sono le ultime parole di un poeta innamorato della vita, dell’amore e dell’eternità.

Sono state scritte con il sangue, e penso a quanto forte doveva amare e quanto fortemente deve aver sofferto.

“O caro amico, ci vedremo ancora,

che sempre nel mio cuore tu rimani.

Ormai di separarsi è giunta l’ora,

ma promette un incontro per domani.

O caro amico addio, senza parole,

senza versare lacrime o sorridere.

Morire non è nuovo sotto il sole,

ma più nuovo non è nemmeno vivere”

di Sergej Esenin

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi