Cose che accadono

trova le differenze

che poi due sono i casi:
o quelli che festeggiano contenti le dimissioni di Berlusconi sono in realtà suoi elettori che cercano subito di farsi una nuova reputazione, o in piazza si riuniscono solo quelli che hanno votato contro di lui. e se li contate il risultato non è per niente confortante.

dove erano tutti mentre l’Italia affondava? quando l’inevitabile diventa tangibile, eccoli pronti a manifestare ed esultare. ma questa non è una partita dei mondiali, che una volta portata la coppa del mondo a casa si possono spegnere i riflettori e tornarsene alle proprie vite, e alla prossima partita cucirsi una stellina in più sulla casacca.

se manifestare non serve a cambiare le cose, allora non serve nemmeno andare sotto i palazzi del potere ad esultare…non credete? ed esattamente: cos’è che si festeggiava ieri sera? se l’esecutivo scelto non è all’altezza del compito da svolgere la responsabilità è di chi lo ha scelto. e se non stiamo attenti la maggioranza degli italiani sarà pronta ad eleggere il prossimo esecutivo con gli stessi strumenti con cui sceglie chi far rimanere dentro la casa del Grande Fratello.

eravate abbastanza grandi per ricordare questo evento? se non lo eravate, lo lascio qui. trovate le differenze e ditemi dopo cosa è cambiato, che io ormai non ci credo più che le cose possano davvero cambiare.

 

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi