tu chiamala pure fortuna

Pubblicato il 7 commentiPubblicato in Cose che accadono

succede che quando dico che non è molto che lavoro per una PA mi si guarda come una specie di miracolata, come se avessi vinto una sorta di lotteria, ma soprattutto chi mi ascolta parte sempre dal presupposto che prima avessi una situazione lavorativa precaria. cosa assolutamente errata. all’inizio spiegavo che non era così, che […]

chi c…ontest me l’ha fatto fare?

Pubblicato il 3 commentiPubblicato in Cose che accadono

succede spesso, mi scopro social come in una specie di raptus, salvo poi ripensarci e tentare di fare marcia indietro, camminando di sbiego come i granchi, evitando sguardi, avendo paura delle parole. la settimana scorsa ero così contenta di partecipare al concorso di Gazduna che ho accettato di vuotare tutto il contenuto della mia borsa […]

intervista

Mi hanno dato della blogger [e non era un insulto]

Pubblicato il 5 commentiPubblicato in Cose che accadono, Cose da blogger

Scrivo da quando ho smesso di disegnare, sintomo di qualcosa che bivacca dentro di me, arrivato senza invito, che deve continuamente esprimersi in qualche modo. Scrivo da quando ho incominciato a credere che fosse l’unico modo per mettere ordine nei pensieri sfusi e nel disordine che creano nella mia testa, e soprattutto da quando ho […]

lezione #2

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Cose che accadono

ho un sistema infallibile per evitare di diventare la “dipendente pubblica” nell’accezione più brutta che si può immaginare, ed è osservare le mie colleghe, quelle che lavorano da almeno 5 anni in questo ufficio, e appuntare tutto quello da non fare mai. e il promemoria di oggi è: se l’ordine alfabetico diventa la tua unica […]

trova le differenze

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Cose che accadono

che poi due sono i casi: o quelli che festeggiano contenti le dimissioni di Berlusconi sono in realtà suoi elettori che cercano subito di farsi una nuova reputazione, o in piazza si riuniscono solo quelli che hanno votato contro di lui. e se li contate il risultato non è per niente confortante. dove erano tutti […]