c’è un app per tutto

Pubblicato il Pubblicato in Cose che accadono

il must 2010-2011 della mia dietologa è il conteggio delle calorie, così “puoi inserire nella tua dieta anche un dolce e non sentirti in colpa”.

questo significa che se intendo mangiare pizza per cena, fatta la colazione (latte, caffè e 6 biscotti secchi) è meglio che a pranzo riesca a farmi bastare un paio di mele. e se malauguratamente ho necessità di bere una birra, che tanto in astinenza non ci so stare, dalla colazione spariscono i biscotti, oppure mi devo accontentare di una mela soltanto.
ci ho provato a scrivere il “mio diario alimentare”, con scarsi risultati e grandi abbuffate.

e poi è arrivato shapeup, l’app di i-pod, comoda, veloce, che somma le calorie degli alimenti e storna quelle degli esercizi fisici. e se il cibo ingurgitato non c’è, si può sempre inserire, dal singolo alimento al piatto più complesso.

ho scoperto così che un crodino ha solo 40 calorie, salvando di fatto i miei aperitivi quotidiani. e fare shopping in via indipendenza a bologna in pausa pranzo mi ha permesso di bruciare abbastanza calorie da farci stare anche un muffin e un po’ di buonumore.

meno male che la motivazione è alta, non tanto da permettermi di dimagrire, ma almeno di impedire che mi trasformi in Beth Ditto.

3 pensieri su “c’è un app per tutto

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi