Cose che accadono

vita da pendolare


la nuova vita da pendolare ha cambiato radicalmente vari aspetti delle mia vita.
devo svegliarmi molto presto la mattina.
sono costretta a scarpe comode e basse per poter correre meglio per: non perdere il treno, prendere il treno prima, prendere il treno e basta, cambiare binario all’ultimo minuto perché trenitalia ha così deciso.
sono costretta a carrozze sporche, carrozze arroventate d’estate e gelide d’inverno, carrozze che puzzano come se trasportassero maiali.
spesso faccio il viaggio in piedi.
ma c’è una cosa su tutte che non riesco proprio a tollerare.
la quotidianità dello “stessa ora, stesso binario” fa sembrare familiare volti di persone sconosciute, e giorno dopo giorno sembra di condividere con queste facce più vita di quella che si divide con i propri amici. e un giorno si finisce per scambiare qualche frase, di solito quando il treno in questione combina qualche casino.
un corto circuito nel tran-tran quotidiano genera una confidenza assolutamente non richiesta. così mi ritrovo mattina dopo mattina a pentirmi di quelle due parole scambiate un giorno in cui il treno ha avuto un accidente. perchè io la mattina voglio leggere un libro con le cuffiette dell’ipod che sparano musica a tutto volume (tanto per dare la sveglia anche ai miei neuroni).
voglio poter appuntare il mio prossimo post a mano sulla mia moleskine.
voglio poter rimanere in silenzio.
soprattutto voglio rimandare a quando arriverò al lavoro la salita sul palco sociale dove recito sempre la solita parte della spensierata e allegra ragazza.

7 pensieri su “vita da pendolare

  1. non è facile sai? dico l’isolamento da pendolare, a meno che non fai finta di dormire. Io da pendolare universitario ho conosciuto molti amici sul treno, rinsaldato amicizia, innamorato, ho vissuto tra binari e bus per 4 anni, e pochissime volte sono riuscito ad isolarmi un po’, leggendo ed ascoltando musica. E’ una socialità di passaggio quella che vivi oggi..

  2. Sono capitato per caso sul tuo sito. Mi ha colpito il fatto che il tuo post porta la data del mio primo giorno da pendolare, 20 Dicembre 2010!
    Ciao!

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi