Cose che accadono

reset

cancellarericordo

è vero, i figli non nascono con il manuale d’uso incorporato. è difficile capire quali sono le loro esigenze, ma solo perchè crediamo che per il solo fatto di averli concepiti siano uguali a noi.  spesso poi il rapporto si complica quando crescono e non parlano più.

ma partire per le vacanze il 31 di maggio considerato il tempo di merda, considerato che fino ad agosto perdere anche solo 1 giorno di mare non è una gran perdita, considerato che è il compleanno della tua primogenita che sta anche attraversando un momento difficile, fare questo mamma significa veramente che  se fossimo nate con tatuto in fronte la frase “ho bisogno di te” tu saresti analfabeta.

la storia si ripete. l’amarezza che lascia non è dovuta al caso isolato. il compleanno non è neanche il mio, ma non importa.

3 pensieri su “reset

  1. Sono cose personali di cui non conosco i dettagli… per cui faccio la cosa più logica… non dico niente.
    Ii mando solo un abbraccio… e se ne hai bisogno ti accompagno a tirare due sassi al mare, che fa sempre bene…

  2. Anch’io non conoscendo la situazione non posso permettermi di dire niente riguardo al caso particolare. Però posso dirti che esitono persone che fanno dell’egocentrismo una questione di sopravvenza e non cambieranno mai, sapendolo non ti devi arabbiare più di tanto.Organizzati sempre tenendo conto che non potrai contare su di loro.Un abbraccio.

  3. sapete…ho imparato a non contare su alcune persone da tempo. all’amarezza e al vuoto che lasciano invece credo non riuscirò ad abituarmi mai.

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi