baby, è un mondo super

Pubblicato il Pubblicato in Cose che accadono

retirementlane-main_full

aumenterà l’età pensionabile delle donne a 65 anni solo per le dipendenti della pubblica amministrazione (per ora).

dicono che è per equiparare le donne agli uomini. per non discriminarle.

e allora perchè non equiparare anche stipendi e possibilità di carriera?

il mio piccolo (ma non troppo) mondo lavorativo preso come riferimento spiega senza troppi giri di parole una realtà che si vede spesso in giro. su una “popolazione” di circa 700 dipendenti l’80 per cento è declinato al femminile. il restante maschile occupa posti di responsabilità e comando.

nel distaccamento dove lavoro siamo in totale 15, 11 donne e 4 maschietti. su questi 4 maschietti 3 sono a capo di un ufficio. l’unico senza ruoli di responsabilità è in malattia spesso.

parlare di uguaglianza mi fa sorridere, e questo senza mettere in dubbio la giustezza della riflessione sulla pari contribuzione alla formazione della pensione personale.

9 pensieri su “baby, è un mondo super

  1. dove lavoro io (istruzione a tutti i livelli) le donne la fanno da sempre da padrone. la maggior parte delle colleghe in eta’ pensionabile poi non se ne andrebbero mai tanro il 90% sono mogli di medici-avvocati ecc.. con un reddito familiare da paperoni, contro i miei 1100-1200€ scarsi e nemmeno sicuri…
    .noi uomini siamo in via d’estinzione… per me la parita’ ha il senso contrario… sono gli uomini che la devono raggiungere…. 🙁

  2. questi due commenti sono la prova del mondo maschio-centrico in cui viviamo. soprattutto nel mondo della formazione la donna è vista come “materna”, “sicura” e quindi relegata a trasmettere i valori della famiglia che l’uomo che lavora (e quindi spesso assente) non riesce a fare.
    e soprattutto ho ancora chiara l’immagine di una belen in mutande e reggiseno in mezzo a due uomini vestiti di tutto punto in un programma da prima serata.
    ecco per me qual’è l’immagine della donna che si vuole veicolare e imporre. e questo da un bel po’.

  3. a me parlare di pensione fa sorridere. Di mondo del lavoro.
    Sappiamo tutti che il mondo del lavoro è fallito. Sappiamo tutti che discutere della società in termini realistici vuol dire discutere di nulla.
    Tutto quello che conosciamo è destinato a crollare.
    O per motivi di implosione del sistema o perché, finalmente, le perrsone capiscono di essere schiavizzate.
    già che ti facciano lavorare otto ore al giorno è barbaro, figurarsi farlo fino a 65 anni.

  4. spesso si trova anche difficoltà a concordare un orario diverso. se non si hanno esigenze particolari sembra che la vita di un individuo debba essere votata al lavoro. i part time una chimera. e in italia (e non lo dico io, ma studi autorevoli) la mancanza di flessibilità nel mondo del lavoro crea disagi alle donne che preferiscono rinunciare a lavorare. e nella mia esperienza gli setssi dirigenti, titolari di aziende, responsabili del personale che negano un part time, inorridiscono al pensiero di una gravidanza, sono gli stessi uomini che si vantano di avere mogli devote, figli intelligenti e nipoti splendidi. ditemi se questa non è incoerenza. diciamo che c’è chi può e chi non può permetterselo.

  5. Io sono per lo sterminio delle persone in età pensionabile.Uomini e donne.Con i soldi risparmiati comprerei una playstation,Cristiano Ronaldo per il Napoli calcio e una quota del Billionaire.

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi