Cose che accadono

La fame è una brutta bestia

Photobucket

Questo lo spettacolo che ho trovato in cucina stamattina. E i colpevoli sono (in ordine di apparizione):

– la pigrizia che mi ha impedito di mettere via il contenitore prima di sedermi sul divano

– il sonno che mi ha colta sul divano, con la televisione accesa che mi guardava indifferente

– il gatto che in preda al suo infallibile istinto felino ha deciso di cacciare nel territorio cucina e puntare la preda carotine.

Conclusione della piece: il pranzo da lavoro, da consumare alla scrivania leggendo in giro per la rete blog e notizie, grazie all’intervento di gatto Eddie risulta composto solo dallo stracchino, da un paio di fette di pane e uno yogurt. L’apporto di fibre è finito dritto dritto nel cesto.

6 pensieri su “La fame è una brutta bestia

  1. beh, se ti può conosolare (mal comune..) il mio Macchietta alias Felix ha imparato a servirsi tipo “take away” dal secchieto dell’umido (per la differenziata) benchè sia chiuso, ed ogni tanto trovo ossicini di pollo spolpati in cucina..

  2. Ciao,sono Eddie.Ma ti sembra bello sputtanarmi in diretta mondiale? Tu cosa faresti se spifferassi urbi et orbi i tuoi viziucci? Già mi-ci vedo a vagabondare tra i cassonetti,nelle piovose notti invernali,alla ricerca delle stesse carotine,stavolta rancide,che mi accusi di aver pastrocchiato. Pensavo che ciò che accadesse tra le nostre quattro mura domestiche dovesse rimanervici…..
    Sappi che la prossima pisciatina fuori “dal vaso” non sarà casuale.

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi