Cose che accadono

Al cuore Ramon … al cuore ….

Basta mancare qualche giorno e succedono un sacco di cose interessanti. E proprio io che ho manifestato tutta la mia stima fra le righe di questo piccolo blog per uno dei pochi giornalisti italiani che seguo con interesse, non ho segnalato l’iniziativa sponsorizzata da Beppe Grillo e realizzata da Marco Travaglio.

passaparola

Volevo lasciare anche il bottone per ascoltarlo direttamente da qui, così la mia barra laterale si appesantiva un po’ di più, per regalare a chi passa di qua la possibilità di ascoltare un punto di vista diverso rispetto all’informazione convenzionale. E soprattutto di ascoltare tutto quello che nessuno vi avrebbe mai voluto far sapere.
Ma l’immagine è troppo grande e allora lascio solo il collegamento.
Buona visione e meditate.

4 pensieri su “Al cuore Ramon … al cuore ….

  1. bentornata Juliet. credevo rimanessi un altro po’…ma si sa, le cose belle durano uno sbattito di ciglia. ricambio bacio a xXx, e aggiungo un abbraccio. passo da te più tardi…ora devo far finta di lavorare. a dopo.

  2. Marco Travaglio è l’esempio folgorante che in Italia la giustizia non funziona. Qualcosa non va. In ogni caso, dopo l’uscita dei suoi libri qualcuno avrebbe dovuto essere ospitato nelle carceri nostrane. Ma, ahimé, così non è. Mi spiego.

    Caso 1
    Se come Marco sostiene, Schifani è mafioso, perchè nessun giudice non prende atto della “notizia criminis” e non lo sbatte in gattabuia? Tanto avrebbe il compito facile, le prove le fornisce il Travaglio nazionale, alla magistratura tocca solo verificarle ed agire. Oppure se la magistratura non lo fa potrebbe voler dire che le sue argomentazioni sono aria bollita?

    Caso 2
    Se Marco dice frottole, perchè la magistratura non lo schiaffa in galera? Strano.

    Sono domande a cui è difficlie dare risposta e purtroppo questo mette in luce quanto la magistratura non funzioni in italia e quanto la maggioranza di coloro che ne fanno parte sia corrotta.

    E’ questo il problema n. 1. Tutto il resto è solo consequenziale.

    Dreyfus

  3. Dreyfus, il concetto meriterebbe un approfondimento a parte, poco idoneo ad un commento. quello che mi viene da dirti in questo momento è: se un albero cade in una foresta fa rumore? la strategia del silenzio fa dimenticare in fretta e fa in modo che non ci siano approfondimenti, sui mezzi di comunicazione. in tribunale le cose accadono, solo che i media non lo raccontano. la chiave di tutto è la comunicazione.

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi