Cose di cinema

Barracuda 2007

“Mi chiedono: andrai a pisciare sulla tomba di Berlusconi quando sarà morto? No grazie: non voglio fare la fila”

Questo il finale dello spettacolo di Luttazzi di venerdi 13 aprile al Comunale di Modena.
Lui parla di sesso, politica e religione.
Nella prima parte parla solo di sesso. E si ride di gusto dei nostri stessi difetti, dei nostri luoghi comuni, delle nostre credenze e dei nostri modi di fare. Perché Luttazzi quando parla di sesso lo fa dando un nome alle cose, senza creare allusioni e doppi sensi, senza quindi cadere nel volgare. Trovo più volgare la domenica pomeriggio su Canile 5 con quelle quattro zoccolette in equilibrio instabile su di una (falsa) tavola da surf.
Nella seconda parte dello spettacolo si ride ancora, ma a denti stretti.
Quando parla di politica non risparmia nessuno, e consiglio soprattutto a quelli di destra di andarlo ad ascoltare, ascoltando senza pregiudizi. Fa riflettere Luttazzi, a modo suo, ridendo fino a farsi uscire le lacrime dagli occhi. E abbraccio la tesi che non è possibile ascoltare chi fa satira e dover andare a teatro per avere un’informazione se non imparziale, almeno completa.

2 pensieri su “Barracuda 2007

  1. Ad essere sincero Luttazzi non mi è mai piaciuto.
    Proprio oggi ho acquistato i biglietti per lo spettacolo di Beppe Grillo che si terrà a maggio al Forum di Assago (MI).

    Ciao

  2. Non sono la stessa cosa. Fanno due tipi di spettacolo completamente diversi. Beppe Grillo è più sulla denuncia sociale, Luttazzi ironizza anche su fatti di vita quotidiana con una vena ironica e a volte onirica.
    Fermo restando che li considero due grandi attori.

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.