sogni di rock and roll

Pubblicato il Pubblicato in Cose che accadono

10 settembre 2005 Campo Volo: c’ero anche io.
Ascolto Luciano da quando a 15 anni il mio fidanzatino di allora mi ha convinta a fare sega a scuola, e mentre lui è andato al bancone del bar a prendere due frappé, mi ha lasciata al tavolino con le cufiette che suonavano “bambolina e barracuda”, e pochi ancora sapevano chi era il cantante.
Sono cresciuta anche con lui, anche con Luciano, colonna sonora italiana che tanto assomigliava alla mia vita.
Poi tutto è cambiato, quasi tutto dimenticato, soppiantato dal quotidiano.
10 settembre 2005, siamo quasi alla fine del concerto e canta “Leggero”… e un’ondata di ricordi mi travolge e mi ricorda chi sono, cosa sognavo, come avrei voluto essere e cosa mi aveva portato tanto lontano da tutto questo.
E ho cambiato lo sguardo sulla mia realtà.

Un pensiero su “sogni di rock and roll

  1. Come se ci fossi stato anch’io in quel concerto, il mio coinquilino me ne parla fin troppo spesso!

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi